Ospiti del Cluster Arredo, 5 classi di quarta e quinta hanno toccato con mano i biomateriali della “Innovation Platform – Ecodesign e sostenibilità” a Manzano

Si è animata di entusiasmo, curiosità e passione l’Innovation Platform – Ecodesign e Sostenibilità di Manzano con la visita didattica, lunedì mattina, di ben cinque classi di 4 e 5 del liceo artistico Sello di Udine e tre docenti di Architettura e Design dell’arredo, invitati dal Cluster Legno Arredo Fvg nell’area espositiva ed esperienziale dedicata ai materiali sostenibili.

A metà mattina gli studenti hanno anche seguito la lezione dell’architetto Alessia Dorigo di Studio GEZA, che ha illustrato il progetto di riqualificazione dell’edificio in cui sorge attualmente la Innovation Platform di Manzano, appositamente ristrutturato per il nuovo utilizzo, grazie anche al contributo della Banca 360FVG,  socio del Cluster. “Una rigenerazione anche urbana – ha detto l’esperta – che, introducendo con una piazza coperta esterna un collegamento tra piazza Chiodi e l’ex piazza del Municipio, ha permesso un dialogo con il tessuto urbano. Un “luogo dello stare” connesso e di qualità, aperto anche alla cittadinanza, che simboleggia lo spirito di una progettazione privata in sinergia con il pubblico”.

“Aprendo le porte dell’esposizione a scuole, istituti di formazione, professionisti e, più in generale, al territorio e alla cittadinanza, con il progetto Innovation Platform puntiamo ad avvicinare tutte le fasce al settore del legno-arredo e alle innovazioni che il comparto sta vivendo – osserva Carlo Piemonte, direttore del Cluster -. Particolarmente importante la presenza di studenti e docenti di una scuola (Sello era un mobiliere) vocata all’arredo e all’ecodesign. Sono i primi invitati di una serie di eventi pensati sia per i professionisti che per le scuole in questo luogo di ritrovo che rappresenta un valore aggiunto per chi intende investire nel futuro”.

“L’incontro ha dato la possibilità ai ragazzi di comprendere meglio le innovazioni di processo e di prodotto con particolare riferimento all’area dell’ecodesign – commenta la dirigente scolastica del Sello Rossella Rizzato -. È per noi sempre importante promuovere la diffusione della cultura ambientale e contribuire per sostenere la filiera dell’arredo e del legno, così fondamentale in ambito internazionale”

Particolarmente attenti ai temi dell’ecodesign e della sostenibilità, in particolare all’applicabilità di materiali ecosostenibili al settore del legno-arredo, gli studenti hanno toccato con mano materiali eco-sostenibili e innovativi (spugna per imbottiture di alga kelp, tessuti di cellulosa, gommapiuma realizzata con ritagli di pelle, materiale per materassi in fibra di cocco, materiale in cocco riciclato alternativo alla pelle, sedia impiallacciata 3D con corteccia di betulla, materiali realizzati con alghe marine, scarti di cellulosa e fibre provenienti da residui agricoli), alcuni dei quali già industrializzati.

I biomateriali esposti sono messi a disposizione da aziende del settore e dalla collezione internazionale di Haute Innovation Future Agency di Sascha Peters, founder e rinomato esperti di materiali e tecnologie in Europa. Le altre aziende coinvolte nell’esposizione sono BASF, Catas, Connubia – Calligaris, Crassevig, DVO Srl, Fantoni Spa, ICA Group, Ilcam Group, Inocram Srl, Next Technology Tecnotessile srl, Passoni Design.

 

CLASSI COINVOLTE: Classe 4^ A – sez. Architettura Classe 4^ E – sez. Design dell’Arredo Classe 5^ A – sez. Architettura Classe 5^ E – sez. Design dell’Arredo Classe 5^ I – sez. Architettura

DOCENTI: prof. Vincenzo Cristina, prof. Pier Francesco Candotti, prof.ssa Marzena Ciesielka

OSPITE: Architetto Alessia Dorigo dello studio GEZA Gri e Zucchi Architettura srl