Bordatura, oltre 100 imprese da tutto il Nordest al workshop organizzato a Brugnera dal Cluster Arredo

Tema caldo e ricco di spunti, con il seminario al Carniello si apre una stagione di appuntamenti che vedrà i tecnici Catas in tour sul territorio a parlare di sicurezza e prestazioni nel settore legno-arredo

Ai non addetti al lavori potrà forse apparire un seminario tecnico come tanti, eppure il workshop sulla bordatura destinato alle aziende del mobile e pannello, organizzato dal Cluster Arredo alla Innovation Platform presso la scuola Carniello di Brugnera, ha ottenuto un successo inaspettato tra le aziende del settore di tutto il nordest: oltre 100 le iscrizioni e chiusura anticipata per le adesioni. 

Dall’analisi dei difetti all’ottimizzazione dei processi, il workshop trattava una delle lavorazioni più diffuse e al contempo complesse nel mondo del Mobile, le sue tecnologie, le norme, le tipologie di applicazioni; i tecnici della Biesse, partner tecnologico della Platfom di Brugnera, hanno espresso tutte le innovazioni disponibili nei macchinari 4.0. Presenti, oltre Federlegno e Catas, alcune delle aziende cofondatrici della Platform (che sono: 3b, Alf Da Frè, Fantoni, Friul Intagli, Ilcam Group, Idea Group, Media Profili, Sangiacomo, Santalucia Mobili, Tomasella).

“L’incontro ha riscontrato un notevole interesse, segno dell’importanza delle Platform quale punto di incontro tra pubblico privato, unico nel suo genere, per tutte le tipologie di imprese del distretto del mobile, e di una esigenza di formazione tecnica specialistica di cui le aziende hanno necessità per aumentare la competitività”, commenta il vicepresidente del Cluster Jacopo Galli, accompagnato dal direttore Carlo Piemonte, auspicando che i giovani dei nostri territori si avvicinino a un settore che guarda al futuro.

“Con il tema della bordatura, caldo e ricco di spunti per l’innovazione dei prodotti e processi nelle aziende, apriamo una stagione di appuntamenti che vedrà i tecnici Catas in tour sul territorio a parlare di sicurezza e prestazioni nel settore legno-arredo”, afferma il direttore del Catas Franco Bulian, convinto che queste iniziative siano “preziose occasioni di confronto e crescita per l’intero comparto dell’arredo, anche grazie alle sinergie tra Catas e Cluster nella diffusione dell’innovazione. Ciò apre opportunità di attività e seminari che verranno svolte a Brugnera”.

L’iniziativa evidenzia l’esigenza di innovazione di un comparto che è il pilastro dell’economia del nordest, nell’ottica del futuro Campus tecnologico internazionale, già approvato dalla giunta Fedriga nella fase progettuale, che rappresenterà la punta di diamante dell’intero comparto europeo.