Nuovi corsi di formazione legati ai fabbisogni del territorio

Professioni del Made in Italy Regionale – Filiere Legno Arredo Imbottito

“Con il protocollo che abbiamo siglato oggi a San Giovanni al Natisone, frutto della sinergia di numerosi soggetti sia pubblici che privati e nato anche grazie all’impulso dei Comuni del Distretto della sedia. Daremo concreta risposta al fabbisogno delle aziende del territorio: si tratta di un altro importante tassello che coinvolge tutte le associazioni di categoria nella filiera del legno arredo e che rinnoverà completamente gli schemi formativi per orientarli verso una componente innovativa e digitale, preziosa per i giovani in cerca di prima occupazione, ma anche per ricollocamenti e la riqualificazione dei lavoratori già impiegati nel comparto”.

Lo ha sottolineato l’assessore regionale al Lavoro, Istruzione e Formazione Alessia Rosolen a margine della firma del protocollo di collaborazione avvenuta tra le amministrazioni comunali di San Giovanni al Natisone, Manzano, Corno di Rosazzo e Pavia di Udine, l’EnAip Fvg, la Fondazione “Casa dell’Immacolata di don Emilio de Roja”, Confindustria Udine, Unione Artigiani Piccole e Medie Imprese – Confartigianato, Confapi Fvg, il Cluster Legno Arredo e Sistema casa.

“Si tratta di un ulteriore passo che segue quelli effettuati negli scorsi mesi – ha ricordato Rosolen -, ovvero l’attivazione dei corsi di formazione specializzante. La modifica del curriculum presso l’Isis Malignani, che ha consentito di attivare nell’indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia una terza, quarta e quinta sperimentale con competenze professionali riferibili alle tecnologie per l’arredo e materiali del made in Italy. L’inserimento a Udine del laboratorio per tessuti imbottiti presso la Casa dell’Immacolata. La Regione continuerà adesso con questo protocollo ad investire su scuola e formazione con l’obiettivo di attivare iniziative esclusivamente legate ai reali fabbisogni del territorio”.

“Sono numeri che da soli spiegano quale sia il valore di questo comparto e quanto sia importante attivare percorsi altamente specializzanti per consentire che esso resti un’eccellenza della nostra regione”. Ha detto ancora Rosolen, ringraziando il Cluster Legno Arredo Casa FVG e in particolare il sindaco Carlo Pali a nome delle amministrazioni comunali del Distretto della Sedia coinvolte.

Con la sottoscrizione del protocollo le attività prenderanno subito corpo e riguarderanno attività seminariali, workshop e convegnistica. Formazione breve in modalità blended (aula/laboratorio + e-learning); formazione finalizzata all’acquisizione di un titolo; organizzazione di visite di studio e seminari in aziende del settore.  Gestione di mobilità all’estero e aggiornamento linguistico, trainingship in aziende, visite di studio presso imprese estere per giovani disoccupati o inoccupati; partecipazione a progetti complessi regionali, nazionali ed europei per lo sviluppo delle conoscenze e competenze del settore dei prodotti “made in Italy”.

Con il protocollo viene costituito anche un comitato tecnico delle “Professioni del made in Italy regionale – Filiere Legno Arredo e Imbottito” composto dai referenti per l’attuazione dell’accordo che si riunirà per concordare attività, fornire istruzioni operative e garantire collaborazione reciproca secondo un calendario concordato annualmente.



Lascia un commento

Translate »